AUTORITRATTO AUTORIONICO

image

Perché siamo troppo attaccati alla nostra cultura? Rilegga con la giusta intonazione. Forse è questo il motivo invalidante. Una tradizione da ossequiare, dimenticando il presente, svalutando il futuro. Quale il piano regolatore sanatorio caratterizzante la vostra azione legalmente riconosciuta? Quale? Rilegga con la giusta intonazione. Facendo perno con le due dita più lunghe della mano destra allenta il cappio della cravatta attorno al collo. Allenta non è imperativo, tutt’altro, è necessità d’egli stesso. Ma egli non ha corpo, è un pensiero plasmato a corpo. Si dibatte nella morsa della cravatta, mentre un feto si esibisce audacemente in capriole attorno alle proprie cellule staminali. L’eutanasia dovrebbe sostituire il giubileo. Indulgenza plenaria. Noi non cerchiamo la cura, miriamo alla prevenzione. Lei ha la soluzione in tasca – si suggerisce vedendolo nell’atto di rovistarsi nei calzoni. È più semplice di quanto lo sia immaginarlo. Sta pensando a qualcosa di attuale. Non sto dando del “lei”. Dovrebbe conoscere la storia prima di parlare. Ora sto dando del “lei”. Cerchiamo  di risolvere un problema indipendentemente da quale ne sia la causa. Ha mai letto Dante Alighieri? Posso citarlo a memoria. Parlava dei suoi tempi. Dei suoi tempi. Si sofferma sull’aggettivo possessivo. Privatizzeremo le scuole per combattere il fenomeno della raccomandazione. Mi va di esporle  un dato: c’è un una fascia di popolazione che va letterarizzata, non più analfabeta. Non leggerebbe mai questo turpiloquio. Se non conoscono la questione petroniana perché dovrebbero leggere? Era proprio questo che intendevo, in principio. C’è chi ci ha perso la vita per mantenere una posizione cronologica. Quante vite le servono? Non sono sufficienti. Mi indichi una soluzione, presto. Cominciamo dall’alimentazione, che governa i mercati, la salute, il lavoro. Non scherziamo su questi argomenti. È miope o tarato? Spegnamo l’industria del superfluo. La Deindustrializzazione la chiamerà il nipote di mio figlio durante l’interrogazione di storia. Chiederà spiegazioni al nonno, che gli risponderà: Si sono accorti di aver sbagliato e hanno fatto un passo indietro. Sia da lezione l’errore, ma più ancora l’umiltà.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s